logo
Top

Ferrari F8 Tributo: l’erede della 488 GTB a Ginevra con 720 CV

Il brand del Cavallino Rampante ha svelato la Ferrari F8 Tributo, nuova supercar con V8 centrale che sostituisce la 488 GTB e che debutterà in società a Ginevra 2019

La Casa di Maranello presenta al Salone di Ginevra 2019 (che vi documenteremo live anche tramite gli hashtag ufficiali #MDLGIMS2019 e #MDLRoadToGIMS2019) la Ferrari F8 Tributo, nuova supercar con motore posteriore-centrale che sostituisce la in listino la 488 GTB (da cui ne eredita il propulsore dalla variante hardcore, ovvero la Pista: il V8 Ferrari più potente di sempre).

TECNICA

Cuore e anima della Ferrari F8 Tributo è un V8 biturbo da 3.9 litri da 3.902 cc in grado di sviluppare 720 CV di potenza e 770 Nm di coppia (mettendo così sul piatto 50 CV e 10 Nm in più rispetto al modello uscente; risparmiando inoltre 40 kg sull’ago della bilancia e fermando così il valore indicato a quota 1.330 kg a secco): valori questi che vanno a tradursi in uno 0-100 km/h in 2.9 secondi, in uno 0-200 km/h in 7.8 secondi e in una velocità massima di 340 km/h.

DOTAZIONE

Forte di un carico aerodinamico del 15% superiore rispetto alla 488 GTB uscente, la Ferrari F8 Tributo si propone di omaggiare la 308 GTB e la F40 in termini di design, mentre gli interni beneficiano di un aggiornamento stilistico in ogni componente di plancia, pannelli porta e tunnel, introducendo inoltre un HMI (Human Machine Interface) di nuova generazione, con bocchette dalla forma rotonda, nuovo volante e comandi e un nuovo display passeggero touchscreen a 7 pollici. L’S-Duct derivato dalla Pista ma qui migliorato completa la dotazione della Ferrari F8 Tributo, che vedremo dal vivo il prossimo 5 marzo a Ginevra.

Traduci