logo
Top

Ferrari raccoglie 7 milioni di dollari per i terremotati mettendo all’asta l’ultima LaFerrari

È ancora una volta una vettura del Cavallino Rampante a far parlare di sé per via di uno straordinario risultato ottenuto nel corso di un’asta. Ma non si tratta questa volta di una vettura classica, bensì di un ulteriore esemplare, rispetto alla serie limitata prevista, della versione coupé de LaFerrari.

Un aiuto concreto

Scopo dell’asta? Raccogliere fondi da devolvere in sostegno delle zone terremotate del nostro Paese. Un obiettivo certamente riuscito, dal momento che LaFerrari numero 500 è stata battuta all’incanto per l’incredibile somma di 7 milioni di dollari (circa 6.574.344.091 euro al cambio odierno).

Un risultato questo permesso grazie allo sforzo congiunto della Ferrari, della National Italian American Foundation’s Earthquake Relief Fund e di RM Sotheby. Contesa a suon di rilanci per circa 10 minuti, LaFerrari numero 500 è stata venduta all’asta la scorsa notte in Florida in occasione dell’evento Finali Mondiali, nel corso del quale la Casa del Cavallino Rampante ha fatto inoltre cadere i veli dalla 488 Challenge e dalla one-off SP275 SW Competizione.

La vettura moderna più preziosa mai battuta a un’asta

Tutti i proventi ricavati dalla vendita di questa hypercar verranno quindi devoluti per la ricostruzione delle zone colpite dai recenti sismi che hanno colpito il centro Italia. A caratterizzare l’esemplare numero 500 de LaFerrari saranno uno specifico badge tricolore e una targhetta apposta all’interno e volta ad autenticare l’unicità della vettura, che è divenuta così non solo LaFerrari più costosa di sempre, ma anche l’automobile più preziosa del 21° secolo mai battuta all’asta.

Fondi extra

Ma la raccolta di fondi da devolvere in favore delle zone colpite dai recenti terremoti non si è limitata a questa: ad aggiungere un extra ai proventi ricavati dalla messa all’incanto de LaFerrari numero 500 sono infatti stati tute e guanti di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen (ovviamente autografati dagli stessi), che hanno permesso di ricavare altri 36.000 dollari (circa 33.853 euro al cambio odierno).

Traduci