logo
Top

McLaren Artura: 680 CV per la prima ibrida plug-in di serie

Il costruttore britannico ha svelato la sua prima ibrida plug-in di serie, ovvero la McLaren Artura, supercar con V6 elettrificato che si propone di cambiare le regole di segmento

La Casa di Woking dà il benvenuto alla sua nuova creatura. Si chiama McLaren Artura, ed è la prima supercar elettrificata che il costruttore britannico porta nella produzione di serie.

680 CV IBRIDI

A muovere la McLaren Artura è infatti un V6 biturbo da 3.0 litri coadiuvato nel funzionamento da un motore elettrico a flusso assiale (collocato lungo la trasmissione a doppia frizione a otto rapporti con differenziale dotato di torque vectoring): il tutto per 680 CV di potenza e 720 Nm di coppia (di cui 585 CV e 585 Nm provenienti dall’unità termica e 95 CV e 225 Nm di provenienza elettrica), che vanno a tradursi in uno 0-100 km/h in 3 secondi, uno 0-200 km/h in 8.3 secondi e in 330 km/h di velocità massima autolimitata elettronicamente. Le batterie al litio (ricaricabili all’80% in circa due ore e mezza) da 7.4 kWh (e composte da cinque moduli) servono l’unità elettrica, che permette di viaggiare ad emissioni zero per circa 30 km e sino a una velocità massima di 130 km/h.

L’ibrida plug-in di Woking è inoltre la prima McLaren ad impiegare la nuova McLaren Carbon Lightweight Architecture, una piattaforma sviluppata specificamente per l’impiego dei powertrain ibridi e che combina alluminio superformato e fibra di carbonio: il tutto per abbattere quanto più possibile le masse. Il peso dichiarato è infatti di 1.395 kg a secco.

NUOVE TECNOLOGIE AL SERVIZIO DELLA GUIDA

Al debutto sulla McLaren Artura anche le funzioni di sicurezza attiva, come il cruise control adattivo, il mantenimento di corsia, gli abbaglianti automatici e il riconoscimento della segnaletica stradale, nonché gli aggiornamenti via etere. Inedito anche il sistema di infotainment MIS II, con touchscreen ad alta definizione, Apple CarPlay e Android Auto, e un inedito software di telemetria per l’impiego in pista con funzione Variable Drift Control. Il prezzo? Per l’Italia si parte da 225.000 euro, con prime consegne previste a partire dal mese di luglio 2021.

Traduci